Ultimo aggiornamento: 10 dicembre 2019.

Via della Salute

Via della Salute, Parma, Italia
Via della Salute
Via della Salute, Parma, Italia
Via della Salute

Con decreto del 2 dicembre del 1856 la duchessa Luisa Maria di Berry diede il via ai lavori di costruzione in Parma di una strada lungo quale, ai due lati, dovevano essere costruite case comode e salutari per il popolo.

Lo stato decise di trasformare, per la prima volta, le aree organizzate ad orti a sud dell’abitato nel quartiere Oltretorrente. La definizione dei requisiti funzionali, formali, tipologici, delle nuove abitazioni viene demandata all’Accademia, che dettò un bando di concorso.

Con questo si stabilirono le caratteristiche generali che dovevano avere le seguenti dimensioni: la strada doveva essere lunga 170, larga metri 10; il fronte di ogni casa dai 6 ai 12 metri. Inoltre si fissarono alcune prescrizioni igieniche di base e si consentirono anche affollamenti per abitazioni: non meno di dieci persone, non più di trenta per casa.

Il concorso fu vinto nell’aprile del 1857 da Gaetano Castelli, che propose unità di abitazione composte da case a tre piani differenziate tra loro.

Nell’ottobre del 1857 si gettarono le fondamenta del primo quartiere con 11 case e nel 1862 l’intero progetto era già tutto completato, anche se Luisa Maria fuggita da Parma nel giugno del 1859 non ne vide la realizzazione.

Case colorate sulla via della Salute, Parma, Italia
Case colorate sulla via della Salute
Case colorate sulla via della Salute, Parma, Italia
Case colorate sulla via della Salute

Testo stampato dal sito web www.visit-parma.com

Indietro
   |   
Torna su